39 commenti su “DOLCE NOTTE

  1. Bella canzone obiettivamente una bela canzome melodica. Non sono mai stato “per claudio villa”, pero’…la penso come disse proprio sua moglie, quando Villa mori’: sui gusti si puo’ discutere, sulla qualita’ no” (forse, nel genere, non piaceva neanche a lei 🙂 ). “Sulla qualità non si discute”. Ecco perche’ “I like”, ciao Silvia 🙂

    Marghian

    Mi piace

  2. Mio padre era un patito, gli piacevano i cantanti dotati di voce potente. Sentendo Villa cantare, diceva sempre “altro che lucio battista!”.si’, diceva “battista” 🙂

    Mi piace

  3. BUONA DOMENICA … @Silvia cara !!! 😀
    Beh …. da romano NON ho mai apprezzato il romano @Claudione Villa, se non quando cantava gli “stornelli romani” e, credo ( magari sbagliando … ), che non fosse solo una questione di gusto, ma anche di qualità : le sue canzoni slabbrate, dagli anni ’70 in poi, sono davvero retoriche e trombone, nè antiche nè moderne, e tutte cantate col piglio ( per me … insopportabile ) del tipo “ahè … a regà, beccateve ‘st’ acuto, io so’ er mejio che passa la pjiazza”, in ciò anticipando tutta una pletora di mancati tenori, di urlatori esibizionisti e sfrenati, capaci, anche laddove le parole andassero teneramente sussurrate, “de fasse schjioppà le vene der collo ne l’ emette’ lo strillo de gola”, fra i quali , ad esempio, il buon @Massimo Ranieri … ed epigoni !
    Diverso era il @Villa cantore di stornelli romani … o di antiche canzoni che esprimevano qualche sentimento …. canzoni perdute finite chissà-dove, ma che ancora oggi emozionano : qui, l’ esuberante cantante romano è davvero bravo …. chissà ??? …. forse era questo il vero @Claudio Villa !

    🙂

    Mi piace

    • Non è mai piaciuto nemmeno a me, come persona, ma secondo me era molto bravo solo che, spesso, l’arroganza e la voglia di strafare lo portava ad esagerare, sia nella canzone che nella vita.
      Buona domenica 🙂

      Mi piace

  4. CLAUDIO VILLA, OVVERO UNA VOCE DA LIRICA, TESTI CHE PARLANO AL CUORE, MUSICA D’ORCHESTRA E NON SOLO CHITARRE E BATTERIA… GRAZIE E FELICE DOMENICA

    Mi piace

  5. @Claudio Villa … una “voce da lirica” ?!? 😯
    Non voglio assolutamente polemizzare con alcuno/alcuna, @Silvia cara, ma poichè amo che “si dia a Cesare quel che a Cesare appartiene”, mi sembra che sia il caso di sottolineare che, al di là dei gusti personali ( sui quali NON discuto ), un @Cantante lirico, rispetto ad un @Claudio Villa ( o a un @Ranieri, o a un @Bocelli … o ai bravissimi TRE TENORI recenti vincitori al Festival di Sanremo … fino all’ insuperato italo-americano @Mario Lanza ) NON USA IL MICROFONO, ed ha la resistenza polmonare per affrontare un’ intera Opera Lirica “senza microfono o altri marchingegni vocali .
    Per fare ciò, un @Cantante lirico, oltre a possedere una naturale predisposizione vocale ed un innato senso dello spettacolo, STUDIA UNA INTERA VITA, al fine di acquisire quel timbro e quella forza di cantare dal vivo .
    E faccio qui un esempio, fra il Tenore @Mario del Monaco, e l’ affacinante “non tenore” ( ma con una voce tenorile in dote ) @Mario Lanza, facendoli cantare lo stesso pezzo …. che il primo canta “dal vivo e senza microfono”, ed il secondo canta microfonato ( ed impegnato, non già nell’ intera Opera lirica come il primo, bensì nella sola romanza di che trattasi ) !
    Buon ascolto a chi voglia approfondire quale sia la sostanzia differenza fra i veri Cantanti lirici e le voci liriche … di cui abbiamo fin qui parlato !

    @MARIO DEL MONACO : Nessun dorma ( tratto dall’ Opera Turandot ) .

    @MARIO LANZA : Nessun dorma ( tratto da un film comprendente anche quel brano della Turandot ) .

    Mi piace

    • Non mi sembra poi una frase così assurda Bruno, non si vogliono fare di certo paragoni, ma ai tempi di Villa, moltissimi dicevano che aveva una voce da tenore, e anche critici musicali, giusto o no che fosse, così come lo dicono dei ragazzi del Volo, e le voci da tenore fanno parte della lirica.

      Mi piace

  6. Appunto … questi critici avveduti dicevano ( e secondo me …. con ragione ) che @Villa aveva una voce tenorile …. e cioè una voce estesa e gradevolissima .
    Ma, ahilui, nè fece da giovanissimo ( per la povertà della sua famiglia … e non certo per sua cattiva volontà, ) studi seri e mirati a sviluppargli torace e polmoni, ad ampliargli la forza vocale e ad usare il diaframma in modo adeguato, nè per temperamento esuberante si piegò mai ad una benchè minima disciplina nel cantare o ad una scelta oculata del suo repertorio : lui, cantò di tutto e tutto con una prosopopea da romano sincero e stradarolo . Resta il fatto che, quando si cimentò nel genere degli “stornelli romani” ( o “stornelli a dispetto” ), oppure delle appassionate canzoni antiche (1), fu davvero bravo, e giustamente popolarissimo a Roma e fuori di Roma .
    Idem per i bravissimi cantanti del VOLO … hanno effettivamente, come @Villa, come @Bocelli, come @Mario Lanza “voci da tenore” …. e piange il cuore, a chi ami la LIRICA tout court, che non abbiano intrapreso, a suo tempo, studi musicali ad hoc per diventare autentici “cantanti” d’ Opera .

    (1) : tipo questa, a me particolarmente cara ….
    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...