93 commenti su “FACCIAMO IL PUNTO…..

  1. Ma certo cara Silvia, Ti capisco perfettamente.
    Quante volte avrei voluto piantar lì tutto.
    Gli articoli stupidi avevano successo, quelli seri… quasi quasi.
    È come la storia del libro che ho scritto, per il quale sono terribilmente economicamente in deficit, ma sono felice di averlo scritto perché a qualcuno ha cambiato la vita in meglio. Chissenefrega se ho o non ho quei 10000 Euro… ma quella persona che prima non conoscevo ora è felice… o quasi.
    Io continuo… anche perché mi fa conoscere ciò che non avrei conosciuto.
    Buona Fortuna Silvia. Spero di leggerti presto.
    Quarc

    Mi piace

  2. E’ una sensazione che comprendo perchè sta capitando anche a me, forse succede per stanchezza personale dopo tanti anni di blog o per somma di nuove situazioni familiari che limitano tempo e risorse. Ma oggi sono qui, e lieta di gironzolare per blogger amici. Quindi lasciamo il tuo -a presto, spero- tutto aperto perchè i ritorni ci sono e ce li auguriamo.
    Buon proseguo d’estate, Silvia, a te e famiglia.
    A presto, spero 🙂

    Mi piace

  3. Ciao Silvia, comprendo il tuo stado d’animo ed approvo la tua decisione, la scelta di “pausa” è coerente con il tuo stato d’animo. Alla fine è giusto darsi delle priorità e se il blog non rientra più tra queste è giusto distaccarsi. Ed il distacco ti farà capire se è la giusta via oppure se ti serviva solo una pausa!
    Nel frattempo riposa e godi del tempo che hai deciso di convertire in altro. Un sorriso 🙂

    Mi piace

  4. Credo dipenda anche da un cambiamento nel tipo d’approccio al virtuale.
    Si viene qua per scappare dalla routine della vita di tutti i giorni, ma se ne crea un’altra, non necessariamente migliore: apri il blog, scrivi un commento, leggi altri post, commenti, ecc.
    Manca lo stimolo che faccia dire “ok, sono qua perché, altrove, non riesco a trovare quello che mi piace”: il blog dovrebbe essere un valore aggiunto, non qualcosa sul quale basare la propria giornata.
    In questi ultimi mesi ho rivalutato, in peggio e pure molto, il virtuale; se prima facevo tutto qua dentro, ora non vorrei nemmeno fare questo poco.
    Mi dà immensamente fastidio quando vedo gente per strada che cammina tenendo lo sguardo fisso sul display, non perché sia un passatempo (in fondo, pure leggere un libro distrae da ciò che ci circonda), ma perché si aliena e non considera più la realtà.
    Già prima non è che le persone fossero un concentrato di virtù, figuriamoci ora…
    Se avessi modo di pubblicizzare gli e-book di persona, se conoscessi blogger con la passione per la scrittura sotto casa e via dicendo, qua non ci metterei proprio più piede (sai che non sono tipo da equilibrio: o tutto o niente).
    Prenditi una vacanza, chiudi il blog, mettilo in pausa…fai quello che vuoi: quello che siamo non dipende da lui, è lui a dipendere da noi.

    Mi piace

    • Sicuramente, l’ho detto spesso (non a te) io non sono il blog e il blog non sarò mai me!
      Poi sinceramente non ho aperto il blog per cercare qualcosa….per me era solo un posto dove raccogliere le cose che mi piacevano, canzoni, video, frasi e poesie….poi inaspettatamente le persone iniziarono a iscriversi al blog e così è iniziato tutto, in Windows live spaces. Tutto il seguito è stato un caso….un piacevole caso direi perché ho avuto la fortuna di conoscere davvero belle persone, altre meno, ma il rovescio della medaglia c’è sempre 😉
      Quindi dipende proprio da me, non faccio mai qualcosa per forza…..quindi mi prendo una pausa, tutto qui, a presto Vitt 🙂

      Liked by 1 persona

  5. Cara Silvia a volte prendersi una pausa è salutare… poi in questo Agosto così caldo toglie energia, per tanto ti auguro un rilassante Agosto , spero di rileggerti a settembre se cosi non fosse ti auguro buona vita con stima affetto e simpatia , un affettuoso abbraccio Franca ❤

    Mi piace

  6. Purché questa pausa (che tutti speriamo breve) non dipenda da fatti negativi o dolorosi ma solo dal bisogno di alimentare l’anima con esperienze – materiali o solo intellettive – diverse dal mondo del blog, libri, per esempio, o film o arte o nuovi… amori.
    A presto, Silvia.

    Mi piace

  7. Ciao Silvia. Come sai, mi sono presa tante pause dal blog per motivi vari e ti capisco perfettamente. Staccare per un po’ fa solo bene; poi se ritieni opportuno riprendi. Il blog è un piacere intellettuale, non è un obbligo e non è nemmeno la creazione di una vita virtuale. Dal mio punto di vista, è uno dei tanti modi per relazionarsi con altre persone e condividere interessi, ma deve essere innanzitutto un momento di distensione.
    Anch’io sto postando molto poco in questo periodo, sono ancora in montagna e ogni tanto “scendo a valle” per salutare.
    Un abbraccio cara Silvia, un saluto affettuoso e spero un arrivederci a settembre.
    Buona pausa! 🙂
    Primula

    Mi piace

  8. Io credo si sentirà la tua mancanza, ma credo anche che i momenti in cui ci accorgiamo che abbiamo bisogno di cambiare qualcosa o anche solo di fermarci un’istante, siano momenti sempre molto importanti.
    A presto.

    Mi piace

  9. se manca la spinta, è meglio riflettere su da farsi. Il blog deve essere un piacere e non un obbligo.
    Se scriverai qualcosa, lo leggerò come il solito.
    Serene vacanze e spero a leggerti a settembre

    Mi piace

  10. Agosto è già iniziato,io arrivo buon ultimo e non so nemmeno se mi leggerai. Un blog può essere molte cose, se si allontana tropo dai tuoi desideri e aspettative forse la sua stagione è tramontata . Silvia hai sempre pubblicato il tuo personale zibaldone di pensieri e musiche altrui, il tuo personale sta solo nella scelta prova a scrivere di tuo. Esponiti in prima persona, attraversati l’anima, forse nascerà qualcosa di nuovo e buono. Se dovessi lasciare la mano a settembre ti consiglio di non cancellare il tuo blog, lascialo vivere a testimonianza di esserci stata è di aver pensato, scelto e condiviso emozioni. Alla fine resta solo quello. Buona estate.

    Mi piace

    • Caro Enzo non so se riprendero a pubblicare, ma quello che so è che continuerò a scrivere sempre molto poco di mio. Questo sarà sempre e solo un raccoglitore di cose che mi piacciono, null’altro, come ho già detto io non sono il blog e il blog non sarà mai me! Buona estate 🙂

      Mi piace

  11. Ciao Silvia. Sono un po’ fermo anche io, come sai. L’entusiasmo, da parte mia ci sarebbe, ma (oltre a questo particolare frangente dei lavori in casa, aver ripreso il servizio in ufficio ed il caldo..) delle volte penso: “tanti commenti, saluti, apprezzamenti, e nella vita “reale”, appena qualche “ciao”, uno scambio di battute e da solo in casa. Ecco che- io, nel mio caso specifico..- penso che delle volte dovrei staccarmi dalla socialità “a distanza” per cercare di incrementare quella diretta. E mi sovviene delle volte il pensiero che scrivere sul blog sia comunque una attività solitaria, e questo “mi ‘ndi lìad’ unu poghèddu de gàna”, mi toglie un po’ di voglia.
    La socialità “virtuale”, io penso, e’ una cosa bellissima, ma secondo me questa deve essere un compendio all’altra socialità- che so, gli amici, se possibile non vivere da soli e coso, nota personale -. Ma non penso che smettero’, comunque. Se mai, ecco, ci sono e ci saranno da parte mia degli “stacchi” per il fatto logistico di non avere tempo.

    I tuoi motivi sono diversi dai miei, lo capisco benissimo; io ho voluto solo esperti in due parole cosa talvolta mi da’ la tentazione di…sospendere un po’, ed investirmi in..” altro” (riuscirà il nostro eroe a…”? Eh, Vabbe’ 😆 ). Ciao Silvia, ti auguro un buon periodo estivo, e a presto 🙂

    Marghian

    Mi piace

    • Sono d’accordo con te Marghian, non bisogna mai confondere le due cose, e mettere in disparte i rapporti sociali veri per privilegiare quelli virtuali, è sempre meglio poterle guardare negli occhi le persone, e una stretta di mano o un abbraccio non potrà mai sostituito dai like o altre faccine!
      Buona estate Marrghian 🙂

      Mi piace

  12. Ciao Silvia. Decisamente vero, “non bisogna mai confondere le due cose, e mettere in disparte i rapporti sociali veri per privilegiare quelli virtuali”, cosa che io non ho mai fatto se non GIOCOFORZA: amici che ci sono ma che con l’età non hanno voglia- non abbiamo- voglia di fare le cose che si fanno di solito “in cricca”, con la socialità che si riduce ad un “ciao” detto cosi’ di fretta, nessuno in giro (piazza, bar..) specie in inverno e cosi’..scrivo in internet, ma con la testa rivolta alla ricerca- e alla carenza se non proprio mancanza- dei contatti diretti.
    Mi ricordo a questo punto di una canzone di Enrico Ruggeri, su bloggers e chat: “..noi barricati in cassa, a respirare solitudini, attaccati a macchine come malati terminali di malinconia…”.
    Questo però non accade se diamo maggior importanza ai cintati diretti, e “chat” e commenti e’ fatta come “compendio” e non come unica cosa: se l’unica cosa e’ il virtuale, gia’ non va bene.
    Di nuovo buona estate anche a te, ciao Silvia 🙂

    Marghian

    Mi piace

  13. Ciao Silvia, ti asluto velocementeche’ mi trovo al lavoro- in un momento di poca roba da fare, e mi sono affaciato al web-.
    Ho lasciato qualcosa di volata ieri sera, se ti capita…
    Tornando in argomento, anche io ho fatto il “punto”: continuerò, ma non con l’impegno di prima; voglio curare maggiormente i contatti diretti, oltre alle cose di carattere diciamo logistico, che’ comunque c’erano già. Ciao 🙂

    Marghian

    Mi piace

  14. “..e’ uno di quei giorni in cui rivedo tutta la mia vita, bilancio che non ho quadrato mai..” ((dalla canzone “Domani e’ un altro giorno…” di Ornella Vanoni). E’ questo, in sintesi, il mio sentimento nel “fare il punto” sulla vita, ciao 🙂

    Marghian

    Mi piace

  15. Ciao mia carissima Amica Silvia,
    scusa la mia assenza …
    oggi giorno di festa S. Rocco🌷

    C’è qualcosa che mai può mancare in
    ogni tuo giorno, l’ingrediente
    principale è sempre l’amore: mettilo in ogni cosa che fai, in
    ogni gesto e in ogni pensiero, la vita
    ti sorriderà🌷♥¸.•*)❀

    © Carmeℒa ♥

    Mi piace

  16. Soltanto ora ho trovato per caso questo blog e quello che ho letto mi ė piaciuto. Però ha ragione, se una cosa si deve fare, si deve fare bene e se non se la sente più di mandare avanti un blog (io ne ho 2 ma li aggiorno quando ho qualcosa da scrivere ) non si deve sentire obbligata a farlo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...