18 commenti su “Referendum costituzionale, 10 semplici motivi per dire NO

  1. Da rottamare qualcosa c’è sicuramente: l’attuale governo. Purtroppo, come sempre accade, se anche dovesse cadere sarebbe soltanto attraverso un giro di poltrone (vedi un certo Alfano, tanto per citarne uno a caso…).
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^___^

    Mi piace

    • esatto, come sempre, d’altronde non c’è che ci sia molta scelta, sono tutti della stessa razza, almeno quelli che ci sono fin’ora, purtroppo…..

      ________________________________

      Mi piace

  2. Del tutto convinto di mettere NO sulla scheda come anche in famiglia.
    Votare Sì come qualcuno suggerisce, vero Cacciari o Napolitano ? – tanto peggio di così non si può è una vera puttanata. Se mando 100 soggetti a senato i soldi da qualche parte li prendono e siamo sempre noi a pagare con aggiunta la beffa che fanno per tre o quattro giorni alla settimana i turisti a Roma, trascurando ovviamente quello per i quali sono stati eletti. Siamo seri almeno una volta.
    Certo alcuni punti della riforma sono condivisibili ma l’intero impianto fa acqua.

    Mi piace

  3. Ho letto a mio marito con la massima attenzione l’articolo, ma lui ( voterà “sì”) trova per ogni punto un inciampo.
    Ho votato M5 e come tanti sono schifata di quanto sto vedendo.
    A cominciare dai terremotati…
    Grazie Silvia per questo post redatto da Marco Politi.

    Mi piace

  4. io voterò si. Perchè se la mia macchina va male, almeno ne provo un’altra. Perchè questa obiettivamente proprio non va e negli ultimi vent’anni tutti quellic he adesso parlano non sono stati capaci di farmi vedere uno straccio di auto nuova, nemmeno da lontano.

    Mi piace

  5. Conosco per sommi capi le ragioni del “NO” che io condivido, cosi’ per come io le ho capite, e voto “NO” per queste ragioni. C’e anche in me pero’ anche il voto “di pancia” cosiddetto, per andare contro Renzi.
    Sapete che io ero simpatizzante del pd? Ora non piu’, ora sono “antipatizzante per il pd”; appunto, per l’antipatia e la supponenza e l’asservimento al potere di Renzi. E nel Pd oggi non c’e nulla di sinistra.
    Lo slogan “ridurre il numero dei parlamentari” poi, e’ pura campagna di marketing. per alimentare i voti di pancia “pro si’” di chi vede nella politica solo l’aspetto “stipendi”- “non stipendi”, “poltrone”-“non poltrone”. “Ciao🙂

    Marghian

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: