37 commenti su “DOLCE NOTTE

  1. La voce diviene il centro gravitazionale. La musica diviene il pretesto, per pensare, immaginare, rimpiangere, ricordare.
    Il linguaggio universale della musica unisce i nostri cuori, ed il viaggio sentimentale ed emozionale che l’artista ci propone altro non fa che diventare la colonna sonora del nostro vivere in quel momento.
    La nostalgia, l’amore, il panico, la paura, tutto emerge in qualche modo pacificato dalle note che risuonano.
    La buona musica ha la capacità di farci elevare, di metterci in comunione anche con chi non condivide con noi la stessa cultura, la medesima lingua. Le infinite combinazioni delle sette note con i più disparati ritmi ci accompagnano e segnano momenti particolari della nostra vita, ci ricordano persone, avvenimenti, si legano alla nostra storia, a quella della gente a cui ci sentiamo vicini, a cui apparteniamo.
    La musica è ritmo che si accompagna al battito del cuore, è melodia che avvicina gli essere umani, è armonia che unisce la razionalità all’istinto.

    Mi piace

    • Hai ragione Fausto, è proprio così infatti pensandoci le fasi della nostra vita sono sempre, in qualche modo, collegate ad una canzone o melodia….

      grazie per il tuo commento, un caro saluto 🙂

      ________________________________

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...