27 commenti su “UOMINI MASCHERE TEATRANTI

  1. Indossare una (o più maschere a seconda delle circostanze) spesso non è un gesto voluto, ma una reazione alle circostanze o un adeguarsi ad esse. È comunque e sempre un processo che scaturisce dalla volontà, conscia o inconscia, di raggiungere un obiettivo. Nelle aziende private soprattutto indossare una maschera sotto forma di “ruolo” è pressoché obbligatorio.

    Mi piace

  2. nudo e crudo alla meta , anche a costo di non piacere , non abbiamo altre possibilità che questa vita , bello pensare che sia come in un film , ma meglio interpretare sempre se stessi . ciao Silvia

    Mi piace

  3. Ma alla lunga le maschere possono cadere. Cadono facendo anche rumore.
    Più che di maschere parlerei di condizionamenti che sono insiti nel vivere sociale. I condizionamenti sono onnipresenti e a essi ci adattiamo tutti, a volte in parte e spesso a fatica. A volte tanto ci adattiamo che diventano un noi. Mi riferisco ad esempio alle consuetudini di cui faremmo a meno, ma che la nostra cultura ci impone e che per molti versi anche giustifichiamo.
    Le maschere le intendo come l’opposto di noi, il bianco col nero, il sorriso al posto dello schiaffo e non è sempre facile essere bravi mascheranti. Le volte che ci provo vengo sgamata facilmente: sono io a non essere una brava teatrante o sono gli altri a conoscermi bene da comprendere subito la mia recita? Comunque ieri mattina ne ho indossata una con una mia collega e lei l’ha indossata con me. Entrambe consapevoli delle maschere altrui, siamo state brave e siamo riuscite a evitare la rottura definitiva, forse solo a spostarla, ma questo è piaciuto a entrambe. La prossima volta decideremo se continuare con la maschera, se farla cadere o se si riterrà evaporato il problema e ci libereremo entrambe di un brutto peso.

    Mi piace

    • A volte si dovrebbe proprio, almeno sul lavoro, ma purtroppo non ne sono capace, la verità mi si legge in faccia, quindi l’unica soluzione per evitare lo scontro è evitare accuratamente le persone che proprio non sopporto, limitandomi al buongiorno, si tratta di quieto vivere 😉

      Mi piace

  4. Ombre e maschere, hai fatto bene ad associare le due cose. Non le amo, ho sempre preferito il mostrarmi nella mia essenza, ma anche fare questo presuppone un lavoro da fare su se stess@, non bisogna permettere che si venga offese ed offesi ne che tale esposizioni significhi soffrire oltre ciò che è necessario a crescere sempre interiormente, e successivamente esteriormente, perché quando cambia il dentro poi il fuori lo segue, può seguirlo se non si indossano maschere 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...