27 commenti su “IL VIAGGIO

    • I commenti di Fausto sono i suoi scritti che sono tutti pubblicati sul sito: legirasole.it, che è pubblico, probabilmente vengono lasciati anche a più persone, che problema c’è?
      Buona giornata a te! 🙂

      Liked by 1 persona

      • Nessun problema Silvia, Anzi una riflessione come quella del viaggio di Fausto, merita di essere pubblicata più di una volta. Solo che quando a me ha lasciato il commento mi diceva
        A te, carissima Pinuccia, che ami tanto il dono della vita, augurandoti buone vacanze, dedico un pensiero particolare: Fausto
        Scusa ho pensato che facesse a tutte la stessa dedica.
        Un grande abbraccio Silvia domani parto di nuovo in vacanza non so se avrò la connessione ad internet, buon fine settimana un abbraccio 🙂

        Mi piace

  1. “intraprendere un viaggio in cui non è mai importante la meta….ma il percorso.”. Vero, ancor piu’ se -come penso- non esiste..una meta. Battiato dice che noi “siamo “dei miseri ruscelli, senza fonte”. E forse anche senza foce, aggiungo. Quelle che noi chiamiamo “mete” sono solo delle tappe del percorso. Un lavoro, una famiglia, quesat o quell’atra realizzazione sono solo delle tappe, non sono “la meta”. Ma le tappe sono comunque importanti, sono delle piccole mete, dei tratti del percorso, e che vanno percorsi.
    “Il cammino non è già tracciato….”. Non in dettaglio, certo. Ma sin dal nostro nascere, forse anche da prima, esistono degli indirizzi (predisposizioni, condizionamenti, temperamento, ambiente -imprinting.). . Non sono indirizzi marcati, come il letto di un fiume, la cui acqua deve per forza percorrere le sue anse, costretta fra le sue sponde. Molto dipende anche da noi, molto altro no. Ma il merito, per noi, c’e’ ed e” quello di fare la nostra parte, agire dove possiamo. Il resto deve essere accettazione, sopportazione, comuque arricchimento esperienziale . Vivere la nostra liberta’ imperfetta, e’ il nostro percorso. Per andare dove? “Se non sai dove andare, vai dove non sai” (San Giovanni della Croce”).

    Ciao Silvia. Oggi qui fa un po’ fresco. Ma vento e nuvole, non sono contento, devo rinunciare al mare- forse anche domani. Ciao, buon weekend 🙂

    Marghian

    Mi piace

      • Ah, il bagno. Non e’ una tragedia.. Noisardi diciamo “no est’ una mott’e ommi” (“non e’ mica la morte di un uomo”), per dire “non farla tragica”, non cascca mica il mondo”, “non c’e problema”. Si sta davvero meglio comunque. Piuttosto e’ che “aspetti il sabato… “, e’ cosi’. Ciao 🙂

        Mi piace

  2. STRAORDINARIO BUONGIORNO!…

    Come straordinario è il nostro viaggio, che inizia ogni giorno, ogni volta che l’alba accompagna i nostri sogni. E, ad ogni passo di questo cammino la strada si fa sempre più impervia, il sentiero diventa sempre più ripido e il fardello che portiamo sulle spalle diventa sempre più pesante. Così, per continuare siamo costretti ad abbandonare, di fronte a ogni ostacolo, qualcosa di noi, qualcosa della nostra storia, qualcosa che si è fatta pesante come un masso, e che non è più possibile sopportare. Ma come è duro questo abbandono, come sono pieni di nostalgia quegli sguardi su quel pezzo di storia che ci lascia, Mentre allentiamo la presa della mano che fatica a lasciare quel fardello per strada, ci accorgiamo di essere diversi, di essere più leggeri, come se nell’abbandonare qualcosa del nostro passato vi fosse un sollievo e, inaspettatamente, più spazio per la vita che ci viene incontro.

    Liked by 1 persona

  3. “..più spazio per la vita che ci viene incontro”. Speriamo sia cosi’… .
    “Mentre allentiamo la presa della mano che fatica a lasciare quel fardello per strada, ci accorgiamo di essere diversi, di essere più leggeri, come se nell’abbandonare qualcosa del nostro passato vi fosse un sollievo..”. Spero che, quando sul punto di andarmene, io possaserenamente dire: “non sto lasciando gran che”. Almeno a questo, spero serva, il non aver avuto tanto. -oop, scusate 🙂

    Mi piace

      • No, io l’ho voluto intendere anche in questo senso. Ho capito il snso che hai inteso tu. Con l’andare della vita ci sono esigenze diverse, si ha bisogno di cose diverse (ogni fase e’ particolare). Ho fatto un “volo di pensiero” su come rapportarmi- io, almeno- nei riguardi di tutto il fardello della vita. Ogni tanto faccio di questi voli, che magari possono dare l’impressione che io abbia un po’ frainteso. Oddio, mi succede, ma sembra che mi succeda di piu’ 🙂 Ciao.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...